Presentazione

Savane, laghi, foreste. I parchi nazionali più inaccessibili e incontaminati: il Ruaha national park in Tanzania dalle sorprendenti quantità e varietà di animali, il Viphya plateau forest reserve, perla di rara bellezza, con scenari unici in Africa. Le spiagge del lago Malawi, terzo lago più grande dell’Africa, dalle acque limpide come quelle di un mare che ospita circa 550 specie di pesci. Le grandi città africane, atmosfere e architetture coloniali, gli innumerevoli villaggi, i mercati, il folclore, la gente con la sua allegria e ospitalità, le spiagge e i colori dalle mille sfumature dell’Oceano Indiano.

IL VIAGGIO in Malawi e Tanzania

Nel Ruaha national park, secondo più grande parco nazionale della Tanzania, vivono 10,000 elefanti, la più grande popolazione di qualsiasi altro parco in Africa Orientale. La vita del Ruaha pulsa grazie al fiume Great Ruaha che scorre lungo il confine orientale del parco. Impala, waterbuck, e altre antilopi sono le prede più comuni di leoni, ghepardi, leopardi. Tra i predatori menzioniamo la iena maculata e una buona popolazione del raro wild dog, il licaone. 450 specie di uccelli vivono nella regione, tra cui il crested barbet e il yellow-collared lovebird oltre al ashy starling. Il parco è secco nella stagione che va da metà maggio a dicembre, umido nella stagione da gennaio ad aprile. Entrambe le stagioni meritano una visita.
Trascorreremo un paio di giorni sulle rive del terzo lago più grande dell’Africa, una delle riserve d’acqua più grandi al mondo; si calcola che i pesci endemici che ne popolano le acque, i ciclidi, siano intorno alle 1000 specie. Il Malawi è davvero un Paese accogliente e caloroso: la sua gente ha un cuore caldo ed ospitale che in nessun altro Paese dell’Africa abbiamo mai sentito. Lontano dal turismo, lontano dai circuiti più (e a volte anche da quelli meno!) battuti, nonostante le bellezze struggenti dei suoi paesaggi, il suo popolo ospitale ed incredibilmente amichevole, i chilometri di spiagge incontaminate di sabbia dorata, il Malawi resta un Paese non ancora scoperto dal turismo e questo lo rende ancora più affascinante. Attraverseremo il Mikumi national park che con i suoi 3230 km2 e 200 km di piste, è la quarta riserva più grande della Tanzania ed ospita buona parte dei grandi mammiferi che generalmente vivono nelle savane più a nord, con ungulati che si sono adattati a vivere nelle foreste di Miombo. Il fatto di avere differenti habitat, consente al parco di abbondare di specie animali: leoni,  iene, elefanti, giraffe e antilopi sono comuni.
Il mercato del pesce di Dar es Salaam, uno dei mercati del pesce più grandi dell’Africa orientale. Il mercato è un vero spettacolo: al mattino presto arrivano le barche cariche di pesce di tutti i tipi e per tutto il giorno si contratta e si vende; la tecnica dei Tingatinga seguita da centinaia di artisti che si possono osservare all’azione mentre seguono le orme del pittore Eduardo Saidi Tingatinga mozambicano che arrivò in Tanzania in cerca di fortuna; da lui prende vita un movimento artistico che è considerato uno dei maggiori in Africa. Non mancheranno le fermate nei villaggi, nei mercati, dove ci riforniremo spesso per comprare dell’ottima frutta!
Il fascino della cultura swahili e le palme da cocco faranno da cornice sulle rive dell’Oceano Indiano agli incontri con la gente. Chi lo vorrà, potrà estendere il viaggio a Zanzibar o sulla costa dell’Oceano Indiano o sulla costa del Lago Malawi.

Il mezzo di trasporto

Tutte le distanze saranno coperte con un mezzo 4×4 da 7 comodi posti, attrezzato con tende igloo (da utilizzare singolarmente o a coppie) dotate di zanzariere. A disposizione inoltre: materassini, frigorifero, viveri, cucina da campo, corrente 12/220 V. per ricaricare le batterie, ricetrasmittenti VHF, gps, notebook per scaricare fotografie digitali e filmati, telefono satellitare (al costo di 5 euro/min), kit pronto soccorso e una buona libreria di viaggio, con le nostre guide per viaggiare.

Sistemazioni

Nella capitale, Lilongwe, trascorreremo la prima notte in piacevole lodge, situato in una zona centrale in città.
Le notti al Ruaha National Park in Tanzania sulla riva del fiume Ruaha, in una posizione di assoluta bellezza in campeggio attrezzato con docce e spartani servizi igienici; giraffe e gruppi di elefanti visitano spesso il campo. Sul Lago Malawi in un piacevole lodge con vista sul lago: davvero una vista incredibile. Nel Viphya reserve le notti saranno in campeggio, attrezzato con spartane docce e servizi igienici. A Iringa, due notti in antica Farm, sistemazioni semplici e pulite;  a Mikumi sistemazioni in camera e sulla costa dell’Oceano Indiano sistemazione in campeggio attrezzato con docce e servizi, così come a Mbeya, pernottamento in magica Farm di caffè.
Le sistemazioni in lodge sono intese, dove non altrimenti richiesto, in camere doppie o, talvolta, triple; potrebbero essere sostituite per problemi tecnici-organizzativi senza però stravolgere il progetto iniziale.
Le strutture sono state scelte con cura seguendo un’idea di conservazione del territorio e sostenibilità del viaggio, preferendo posizioni a stretto contatto con la natura. Per l’elenco dei lodge/campeggi scriveteci!

Il periodo

Le temperature in Tanzania e Malawi dipendono largamente dalla stagione, dalle altitudini e dalle latitudini. Qui a fianco (scarica il pdf in alto a destra!) una tabella indicativa delle temperature medie nelle varie stagioni. Il mese più caldo è novembre, il mese più fresco è giugno/ luglio. La stagione secca, va da Aprile/Maggio a Novembre. La stagione umida va da Dicembre a Marzo/Aprile, in questo periodo si possono vedere i parchi nel loro splendore verde; alcuni cuccioli di mammiferi nascono in questo periodo così come molti uccelli attraversano la stagione degli amori, cambiando il piumaggio e corteggiando le femmine. Noi consigliamo entrambe le stagioni, entrambe infatti hanno un fascino particolare. Contattaci per avere informazioni maggiori sulla stagione in corso, non tutti gli anni sono uguali!

Da sapere

GUIDA AI SAFARI

GUIDA AI SAFARI

I  game drive, definizione inglese che descrive l’escursione in 4×4 finalizzata all’avvistamento degli animali, si svolgeranno di giorno con il nostro mezzo fuoristrada, con tettucci apribili. Non è richiesta alcuna preparazione se non la voglia di alzarsi all’alba e la pazienza necessaria alla ricerca degli animali. Da notare che i safari verranno svolti durante le ore più fresche della giornata (alba e tramonto), quando gli animali, cioè, sono più facili da avvistare. Essendo autonomi, comunque, potremo decidere di fermarci su una scena il più a lungo possibile, seguendo sempre le regole del parco.

Fotografia durante i safari: sarà sempre permesso portare con sé la propria attrezzatura fotografica. Le guide innanzi tutto cercheranno in primo luogo di posizionare il veicolo nelle condizioni migliori, laddove la sicurezza lo permetta. All’interno del parco le jeep NON comunicano via radio tra loro, questo per evitare di accalcarsi su un animale e salvaguardarne quindi la tranquillità.
Occorre quindi essere nel posto giusto al momento giusto per vedere ciò che si desidera; noi preferiamo che un santuario della natura come il Ruaha national park conservi questo spirito d’avventura che tanto lo contraddistingue.

Da sapere: nei parchi o all’interno dei campeggi, verrà fatto firmare uno scarico di responsabilità obbligatorio per accedervi data la particolarità dei luoghi.

 

Nessuna recensione

Hai già partecipato alla spedizione? Dicci cosa ne pensi

Quota di partecipazione

2980 euro incluse VAT 16,5%, Tourism Levy 1% e tasse 30%

La quota include
  • guide professioniste di origini italiane che vivono in Malawi, i consigli di un fotografo professionista sul campo e gli aneddoti di due scrittori di viaggio (Stefano Pesarelli e/o Francesca Guazzo) CHI SIAMO
  • tutti i trasporti, inclusi da e per l’aeroporto, le tasse stradali
  • tutti i safari, tutti gli ingressi ai parchi e le escursioni come da programma (al Ruaha national park e  Viphya forest reserve)
  • tutti i pernottamenti come da programma (6 notti in lodge e 8 in tenda)
  • tutti i pasti
  • 50US$ che Africa Wild Truck dona interamente ad AROUND AWT (vedi pag.12)
  • VAT (16,5%),  TOURISM LEVY (1%) e tasse governative (30%)
La quota non include
  • I voli (contattateci in ogni caso anche per i voli; stiamo valutando le opzioni più vantaggiose in collaborazione con BORGO PO VIAGGI SAS - Via Bonafous 2-h, 10123 Torino, Tel.+39.011.8129845, Fax: +39.011.8398886, e-mail: borgopoviaggi@tin.it) [quota indicativa a partire da 650€]
  • la polizza assicurativa di viaggio Europassistance/Globy o similare (annullamento, bagaglio, medica vivamente consigliata -è possibile stipularla insieme all’agenzia segnalata qui sopra oppure on-line - scriveteci, vi aiuteremo a trovare la soluzione migliore!)
  • il visto di ingresso in Tanzania (50 US$ al momento della stesura di questo programma)
  • le bevande
  • eventuali spese personali
  • mance
  • tutto ciò non espressamente indicato ne ‘La quota include’
Modalità di pagamento

Contattaci all’indirizzo info@africawildtruck.com per prenotare on line il tuo posto o per qualsiasi altra informazione.

Salute

Nessun obbligo di vaccino.
Consigliamo di effettuare questi vaccini:

  • tetano
  • febbre tifoide
  • epatite A e B

Per ciò che riguarda la malaria, malattia trasmessa dalla puntura della zanzara femmina del genere anofele, la sua prevenzione è data in primo luogo da una prevenzione di tipo meccanico ossia evitare di farsi pungere seguendo queste regole:

  • dormire sotto le zanzariere
  • usare insetticidi per eliminare eventuali zanzare
  • dopo il tramonto, quando le zanzare sono più attive, evitare di lasciare scoperte parti del corpo, indossando pantaloni e camicie a maniche lunghe di colori chiari perché i colori scuri attraggono le zanzare e spruzzare le parti del corpo scoperte con Autan Extreme

Per l’utilizzo di eventuali farmaci antimalarici suggeriamo di consultare l’ufficio di igiene pubblico; le norme sanitarie infatti variano molto velocemente.

 

Farmacia di viaggio

Consigliamo di portare una piccola scorta di questi medicinali:

  • Analgesici/antipiretici: acido acetilsalicilico e nimesulide
  • Antibiotici: come ciproxin o amoxicillina o acido clavulanico
  • Antibiotico intestinale (tipo Normix)
  • Antimalarici: da portare comunque 2 confezioni di Lariam in caso di emergenza
  • Antidiarroici: loperamide o caolino in caso di sintomi (da utilizzare solo se veramente necessario!)
  • Sali reidratanti: in caso di perdite di liquidi
  • Contro il mal di auto/aereo: una confezione di compresse o gomme da masticare
  • Antistaminici: in caso di reazioni allergiche
  • Forbici, pinzette e termometro
  • Creme solari
  • Insettifughi ( tipo autan estreme)
Bagagli

Per ragioni di spazio e convivenza ogni persona dovrà avere un solo zaino grande di max 15 kg con dimensioni massime di 30x40x50 cm (60 litri) oltre al classico zainetto a mano con attrezzatura fotografica. Vi raccomandiamo di rispettare le dimensioni.

Sono da evitare zaini da montagna con spallacci e imbraghi inutili e ingombranti. Suggeriamo borse morbide (tipo Duffel North face - misura media) o piccoli, ma davvero piccoli trolley (vedi foto)

BIANCHERIA

Sarà possibile lavare la biancheria dove ci fermeremo per almeno 2 notti.

Documenti

Necessario il passaporto valido per almeno 6 mesi dalla data di partenza e con almeno due pagine libere; per l’ingresso in Malawi il visto turistico è ottenibile in aeroporto gratuitamente; per l’ingresso in Tanzania il visto è ottenibile direttamente in frontiera al costo di 50US$. Da notare che in Tanzania, come in Malawi, come in molti Paesi dell’ Africa, valgono solo banconote emesse dopo il 2004.  Scriveteci per maggiori informazioni!

Abbigliamento
  • scarpe comode (si consigliano scarpe da trekking)
  • sandali (meglio se tecnici)
  • ciabatte facili da asciugare per doccia
  • giacca a vento smanicata
  • k-way
  • felpa/pile
  • pantaloni lunghi cotone/lino (colori neutri*)
  • camicie a maniche lunghe cotone/lino (colori neutri*)
  • magliette cotone (colori neutri*)
  • costume da bagno
  • biancheria intima
  • marsupio piatto sottomaglia per passaporto
  • occhiali da sole
  • cappello (colori neutri*)

* Per colori neutri si intendono: verde militare, sabbia, kaki, beige.

Altro
  • sacco a pelo in piuma (consigliato un sacco a pelo che resista fino a 15°C)
  • asciugamani
  • binocolo
  • torcia da testa
  • coltellino/borraccia
  • macchina fotografica/videocamera/batterie di ricambio!!!
  • hard disk esterno per back-up foto/video
  • fotocopia passaporto e 2 fototessere

PER ALTRI CONSIGLI e INFO su EQUIPAGGIAMENTO: LEGGI LE FAQ!

Richiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono

Spedizione

Il tuo messaggio

Vuoi ricevere via e-mail informazioni ed aggiornamenti da Africa Wild Truck?
Si